Kaputt mundi

varphi.gifSiamo brava gente, che vorrebbe passeggiare di sabato per botteghe e pasticcerie. Questa volta però abbiamo un appuntamento a Roma con Silvio Berlusconi. Sentiamo la necessità di difendere la libertà e di lavorare senza essere soffocati dalle tasse del governo. Andiamo tutti a Roma e ci ritroveremo insieme per manifestare. Non è un’abitudine per noi. Non siamo pecore buone per farsi gregge. Non amiamo andare in piazza per gridare slogan o per ascoltare comizi. Non adoriamo il capo, ma ci piace un leader come Berlusconi che sa interpretare le nostre passioni e la nostra avversione per lo statalismo. Questo governo deve cadere. Non per la spallata di piazza, ma per un rigurgito di decenza: non è tollerabile un’alleanza con quanti gridano 10-100-1000-Nassiriya. Noi non siamo prepotenti. Non lanceremo molotov e non scriveremo minacce sui muri. Mica siamo comunisti. Perciò protesteremo civilmente contro un governo che soffoca la liberà sottoponendoci a controlli da Stato fiscale di polizia, trattando artigiani, commercianti, professionisti, imprenditori come criminali. Nella capitale vogliamo dimostrare all’Italia che il centrodestra non è orfano né in declino. E a Silvio Berlusconi che siamo al suo fianco, felici del suo immediato ritorno a casa.

Questo è il messaggio che Vittorio Feltri ha lanciato sulla prima pagina di Libero di oggi. Un messaggio forte e appassionato, forse non molto lucido ma abbastanza diretto nelle sue poche parole. Si rivolge a chi di questo governo si è rotto le scatole. E direi che ne ha ben donde (anche se lo fa solo verso una parte di elettorato; invero ci sono parecchi ex ed attuali ‘coglioni’ che scenderanno in piazza a Roma).

Alla fine questa Finanziaria 2007 è giunta in dirittura d’arrivo ed è dura trovare qualcuno che non sia insoddisfatto almeno per qualcosa. Gli scontenti che non rivoterebbero Prodi ormai si contano a frotte, ma ormai è tardi: avrebbero dovuto pensarci sette mesi fa. La Finanziaria è stata bocciata da tutte le parti dai più autorevoli istituti del settore, l’ultimo dei quali l’OCSE che ribadisce come risanare il debito pubblico con le sole tasse non è mai bene. Tant’è vero che stima ancora oltre il 3% il rapporto tra debito e PIL per il 2007, e poi addirittura in salita di nuovo nel 2008. Lacrime e sangue per cosa?

Ma, oh!, c’è la ripresa! Dopo quattro anni e mezzo, si dice. Ma aspettiamo un attimo: ma che ha fatto questo governo per la ripresa? L’economia viene gestita dalle leggi finanziarie, ed ancora deve arrivare la prima. Gli altri sono piccoli dettagli. Chi si ricorda che magari l’attuale Finanziaria in vigore è l’ultima di Tremonti?

Sono tornato a casa dopo un mese, e ne ho viste davvero di tutti i colori. Avrei voluto scrivere il mio sdegno sul blog ma non ne ho avuto tempo o l’occasione. Tante cose mi hanno provocato risentimento se non addirittura fatto stomacare. Provo ad elencarle?

  • Il PDCI che sfila nel corteo insieme ai vigliacchi che bruciano il fantoccio del milite italiano e gridano “10, 100, 1000 Nassiriya”, con Diliberto che minimizza dicendo che non ha colpa se i soliti “quattro imbecilli”… Magari sarebbe stato meglio non andarci, visto che si sapeva benissimo che gentaglia vi avrebbe partecipato?
  • I vari benpensanti e muftì che protestano per l’istituto elementare di via Quaranta, dove insegnano che la sola religione vera è l’Islam ed appendono fuori dal portone il cartello “La scoula e chiusa” (sic).
  • Le frotte di comici sinistrorsi che improvvisamente hanno tutti una crisi creativa e che per tirare a campare arrivano a penose ed astruse imitazioni di Ratzinger come quelle di Crozza ed a ridere sul malore avuto da Berlusconi, dimostrandosi solo dei faziosi dilettanti.
  • A proposito del Papa, il silenzio assordante della diplomazia europea di fronte al vile ed ignorante attacco portato dai medievali imam di tutto il mondo dopo il discorso di Ratisbona.
  • L’ONU, l’accozzaglia di due centinaia e passa di Stati tra democratici, liberali, laici e repressori, confessionali, terroristi, con il vizio di ficcare il naso tra gli affari israeliani ma di fatto è incapace di fermare o anche solo prevenire un qualsivoglia conflitto (vedasi le armi a Hezbollah, il massacro in Darfur e così via).
  • Le assurdità dette sul ‘caso Luxuria’ (che vuole andare nel bagno delle donne), giunte sino all’aberrante frase di Alessandra Mussolini: “Io penso che ognuno debba essere libero di andare nel bagno che vuole (sic).”

Beh, potrei dirne ancora tante, di grandi e piccole, ma in tutto questo tempo mi sono sfuggite di mente. E’ dura, se le cose non si segnano sa qualche parte. Sono sicuro che i miei amici nell’elenco dei link lì a destra avranno debitamente commentato gli avvenimenti di questi tempi.

Cos’ho fatto negli ultimi tre mesi? Oltre al mio viaggio nei Balcani (molto suggestivo: metterò qualche foto e farò qualche commento), ero in giro a fare concorsi per il dottorato di ricerca. Ho vinto una borsa a Pisa, per cui presto lascerò la Sardegna ed andrò a vivere con quel comunista di mio cugino, che si sta specializzando in Medicina proprio nella città toscana. Questo come nota personale.

E dopo l’appello iniziale dico: vorrei esserci, a Roma, ma il portafogli, per ora, piange 😦. Per chi volesse saperne qualcosa, il corteo parte alle 13 da due punti: dalla stazione di Roma Termini e dal Circo Massimo. Per chi vuole raggiungere Roma in aereo, il treno-navetta da Fiumicino per Termini parte ogni mezz’ora e ci impiega altrettanto, lo potete prendere al secondo piano vicino al Terminal C ed il biglietto costa 11 euro. Per chi arriva in nave, di treni regionali da Civitavecchia per Termini ce ne sono due ogni ora, e ci impiegano un’ora e un quarto, per soli 4.10 euro. Per chi arriva in treno, beh, è facile: basta arrivare a Termini. Visitate il sito di Trenitalia (prima che falliscano). In macchina non so dirvi, se non che, data la folla che ci sarà, vi sconsiglio di prenderla 😉

Advertisements
Published in: on venerdì, 1 dicembre 2006 at 0.16  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://maxart.wordpress.com/2006/12/01/kaputt-mundi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: